CARTA DI IDENTITA' ELETTRONICA.

CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA


http://www.comune.mortara.pv.it/immagini/demografici/CIE/CIE.jpg

La carta d’identità elettronica (CIE) è un documento di riconoscimento personale e un titolo di viaggio che consente l’ingresso in tutti i paesi dell’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi (maggiori informazioni sul sito del Ministero dell’Interno,http://www.cartaidentita.interno.gov.it. Realizzata in materiale plastico (policarbonato), la CIE ha le dimensioni di una carta di credito ed è dotata di sofisticati elementi di sicurezza (ologrammi, sfondi di sicurezza, micro scritture, ecc.) e di un microchip a radio frequenza che memorizza i dati del titolare. Grazie alle informazioni immagazzinate elettronicamente nel microchip la CIE è:
• un documento di identificazione del cittadino che consente di comprovare in modo certo l’identità del titolare, tanto sul territorio nazionale quanto all’estero;
• un documento di viaggio parificato al passaporto in tutti i paesi appartenenti all’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi (es.: area "Schengen");
• uno strumento da utilizzare per richiedere una identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) dello Stato;
• un sistema per autenticarsi nei servizi telematici della pubblica amministrazione che consentano tale modalità di identificazione. La foto in bianco e nero è stampata al laser per garantire una elevata resistenza alla contraffazione. La carta ha un numero seriale stampato sul fronte in alto a destra che prende il nome di numero unico nazionale. Con l’emissione a pieno regime di carte d’identità elettroniche, la carta d’identità cartacea sarà rilasciata solo in casi eccezionali (come sotto indicato).

Chi può richiedere la carta d’identità elettronica

Come per la carta d’identità cartacea, la nuova Carta di identità elettronica si può richiedere per uno dei seguenti motivi:
• primo rilascio;
• smarrimento o furto della carta d’identità in corso di validità, previa presentazione della relativa denuncia;
• deterioramento della carta d’identità in corso di validità, previa verifica del relativo stato da parte del personale di sportello;
• scadenza della carta d’identità (il rinnovo può essere effettuato a partire da 180 giorni prima della scadenza prevista).

Il cambio di residenza non costituisce motivo di rilascio anticipato della carta d’identità; essendo la residenza un dato che non contribuisce all’identificazione della persona, la relativa variazione non altera la funzione del documento di riconoscimento (Circolare Ministero dell'Interno 31 dicembre 1992 n. 24). Attualmente non è possibile rilasciare la CIE ai cittadini iscritti all’Aire (Anagrafe degli italiani residenti all’estero), che possono comunque ottenere la carta di identità cartacea.

La validità della carta cambia a seconda dell’età del titolare e si estende, rispetto alle scadenze sotto indicate, fino al giorno e mese di nascita del titolare:
• minori di 3 anni: triennale;
• dai 3 ai 18 anni: quinquennale;
• maggiori di 18 anni: decennale.

Nota Le carte d’identità cartacee in corso di validità continueranno ad essere valide fino alla loro scadenza.

Come fare

La procedura di acquisizione dei dati personali potrebbe richiedere mediamente 20/30 minuti a persona.
Ciò significa che i tempi di attesa sono maggiori rispetto a quelli previsti in precedenza per il rilascio della carta d’identità cartacea.
Il rilascio avviene SU PRENOTAZIONE attraverso un duplice canale:
a)
Prenotazione on line direttamente da casa tramite il Portale istituzionale C.I.E. Online, messo a disposizione dal Ministero all’indirizzo internet http, all’interno del quale il cittadino, oltre a trovare tutte le informazioni utili per la presentazione della domanda di rilascio della CIE, ha la possibilità, tramite il link 
https://agendacie.interno.gov.it, di prenotare l’appuntamento con gli uffici comunali ed indicare l’indirizzo di consegna della C.I.E.; in tal caso, nel giorno ed ora prenotati ci si presenta, muniti di quanto più sotto indicato, presso lo sportello carte dì identità, al piano terreno.
b)
Prenotazione presentandosi di persona (per sè stessi o per altri) negli orari di apertura degli uffici anagrafici, che rilasceranno una ricevuta di prenotazione corredata dall’indicazione della data e dell’ora in cui presentarsi.

Non sono previste prenotazioni telefoniche o via mail.

Il giorno dell’appuntamento il cittadino dovrà presentarsi di persona con la seguente documentazione:
• la precedente carta d’identità o, in mancanza, un valido documento di riconoscimento;
• la tessera sanitaria (carta nazionale dei servizi);
• una fototessera recente dello stesso tipo di quelle usate per il passaporto (fatta da non più di sei mesi) ed avente gli stessi requisiti delle foto richieste dalla Questura per il rilascio del passaporto, ovvero: su sfondo chiaro, con posa frontale, a capo scoperto (salvo i casi in cui la copertura del capo sia imposta da motivi religiosi, purché il volto sia ben visibile - vedi istruzioni su 
http://www.poliziadistato.it/statics/10/fotografia_passaporto_web.pdf).
• in caso di furto, smarrimento o deterioramento (tale da non permettere il riconoscimento del numero della carta) del vecchio documento occorre presentarsi allo sportello con la denuncia fatta alle forze dell’ordine italiane (stazione dei Carabinieri);
• pagamento tramite c/c postale 264887 intestato al Comune di Vallelonga causale r
• ricevuta di prenotazione appuntamento.
Nel caso non si abbia un altro documento identificativo, occorre presentarsi allo sportello accompagnati da due testimoni, entrambi muniti di documenti validi.

Cittadini comunitari

I cittadini dell’Unione Europea non italiani oltre alla documentazione di cui sopra devono presentare anche il proprio documento di viaggio in corso di validità (passaporto, carta d’identità) rilasciato dallo Stato di appartenenza.

Cittadini extracomunitari

I cittadini non comunitari oltre alla documentazione di cui sopra devono presentare anche:
• il passaporto in corso di validità (in originale);
• il permesso di soggiorno valido in originale, oppure la copia del permesso di soggiorno scaduto con l’originale delle ricevute attestanti l’avvenuta richiesta di rinnovo regolarmente presentata.

Minorenni

I minorenni possono ottenere la carta di identità fin dalla nascita.
Al momento del rilascio è sempre necessaria la presenza del minore che, a partire dai dodici anni, firma il documento e deposita le impronte digitali.
Sono necessari inoltre:
• un documento di riconoscimento del minore (se posseduto);
• in caso di richiesta di rilascio di documento valido per l’espatrio, la presenza di entrambi i genitori (muniti di valido documento d’identità personale), per rendere l’assenso scritto all’espatrio o dell’unico esercente la potestà o del tutore (munito di atto di nomina).
Nel caso uno dei genitori si trovi nell’impossibilità di essere presente allo sportello, è sufficiente che sottoscriva l’assenso utilizzando il modulo assenso per espatrio minore e lo trasmetta all’ufficio anagrafico unitamente alla fotocopia di un valido documento di identità.
Nel caso di rifiuto all’assenso da parte di un genitore, è necessaria l’autorizzazione del giudice tutelare da richiedere in tribunale. In mancanza dell’assenso o della suddetta autorizzazione la carta d’identità sarà rilasciata non valida per l’espatrio.

Cittadini minorenni extracomunitari

I cittadini minorenni extracomunitari devono presentarsi allo sportello, accompagnati da un genitore o da chi ne fa le veci, muniti di passaporto valido e di permesso o carta di soggiorno o, nei casi previsti, con le ricevute del kit postale; in caso di permesso di soggiorno in corso di rinnovo, vanno esibite le ricevute della Questura o dell'ufficio postale attestanti la richiesta di rinnovo.

Cittadini minorenni della Comunità Europea

I cittadini minorenni della Comunità Europea devono presentarsi allo sportello accompagnati da un genitore o da chi ne fa le veci con la documentazione sopra richiesta, muniti di documento d’identità rilasciato dallo stato di appartenenza.

Note

Non possono ottenere la carta di identità valida per l’espatrio:
• i minori per i quali non esiste l’assenso dei genitori o del tutore;
• i cittadini con situazioni di impedimento all’espatrio;
• i cittadini comunitari ed extracomunitari.

Tempi per il rilascio della carta d'identità elettronica

Al termine delle operazioni di inserimento e verifica dei dati, lo sportello anagrafe rilascia al cittadino la ricevuta della richiesta della CIE, che non è però utilizzabile come documento di identificazione o riconoscimento; il modulo contiene il riepilogo dei dati, il numero della CIE e la prima parte dei codici PIN/PUK associati ad essa.
La seconda parte dei codici sarà contenuta nella busta di consegna della CIE, che verrà recapitata al domicilio del richiedente o presso lo stesso Ufficio comunale e permetterà di utilizzare la CIE per usufruire di tutti i servizi della P.A. che richiedano e/o consentano l’autenticazione in rete mediante tale mezzo.
La consegna della CIE, a cura del Ministero dell’Interno, avverrà tramite posta entro circa sei/dieci giorni lavorativi all’indirizzo indicato dal cittadino all’atto della richiesta. Si consiglia pertanto di controllare la data di scadenza della propria carta di identit’ per evitare di trovarsi sprovvisti del documento.
In caso di gravi emergenze, reali e documentate, i cittadini possono contattare l’ufficio anagrafe allo 096376065, dal lunedì al venerdì dalle 09.30 alle 13.30, o inviare un’email all’indirizzo comunedivallelonga.comun@tin.it, specificando i propri dati personali e un recapito telefonico.
Se il cittadino non venisse trovato all’indirizzo indicato all’atto della richiesta di rilascio, la CIE rimarrà in giacenza all’ufficio postale per quindici giorni solari (a partire dal quarto giorno solare successivo al rilascio dell’avviso). Il documento verrà successivamente inviato all’Ufficio anagrafe del Comune.
La CIE potrà essere ritirata dall’interessato o da altra persona, da lui delegata al momento della richiesta di rilascio.

Costi per il rilascio della carta d’identità elettronica

Il costo della CIE è di 22,21 euro.
In caso di smarrimento o deterioramento il prezzo del duplicato è di 27,63 euro.

Normativa

• Deliberazione della Giunta Comunale n. 28 del 30/07/2018;
• Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 25 maggio 2016, "Determinazione del corrispettivo a carico del richiedente la carta d’identità elettronica";
• D.L.31.01.2005, convertito in L.31.03.2005 n.43;
• Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 ottobre 1999 n. 437, "Regolamento recante caratteristiche e modalità per il rilascio della carta di identità elettronica e del documento di identità elettronico".
• Decreto del Ministero dell’Interno del 23 dicembre 2015, "Modalità tecniche di emissione della Carta d’identità elettronica";
• D.L.78/2015 convertito in L.6 agosto 2015, n. 125.

Furto, smarrimento, deterioramento

Chi deve rifare la carta d’identità in seguito a furto o smarrimento deve presentare anche la denuncia in originale resa davanti alle forze dell’ordine (carabinieri, polizia, vigili urbani, etc.).
Per sporgere la denuncia è utile conoscere il numero di serie della Carta di Identità smarrita o rubata; nel caso in cui non se ne sia in possesso, ci si può rivolgere di persona (non per telefono) allo sportello Carte d’Identità.
Inoltre, in caso di furto o smarrimento di una carta d’identità elettronica, il cittadino, oltre a sporgere regolare denuncia presso le Forze di Polizia, deve effettuare il blocco della propria CIE, per inibirne l’utilizzo ai fini dell’accesso ai servizi in rete, contattando il servizio di help desk della CIE reperibile nei contatti a questo link 
http://www.cartaidentita.interno.gov.it/contatti/, oppure contattando il numero 800263388, fornendo i seguenti dati:
• Nome e Cognome
• Codice Fiscale
• Numero della CIE
• Estremi della denuncia presentata alle forze dell’ordine
(il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 18:00 ed il sabato dalle ore 8:00 alle 14:00 ed è valido solo per la nuova CIE).
Una volta fatto tutto ciò, lo sportello comunale avvierà quindi la richiesta di una nuova carta d’identità elettronica, con nuovi numeri di serie e decorrenza dalla data di nuovo rilascio.
Chi deve rifare la carta di identità in seguito a deterioramento del documento deve presentare quello che resta della carta d’identità rovinata (sempre che siano ancora visibili i dati identificativi uniti alla fotografia).

Carta d’identità cartacea

Con l’entrata a pieno regime dell’emissione della CIE la carta d’identità cartacea sarà rilasciata, solo in casi eccezionali di reale e documentata urgenza segnalati dal richiedente per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche, oltre ai casi in cui il cittadino sia iscritto nell’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (Aire).
Le condizioni e i requisiti di rilascio sono gli stessi giÀ indicati per la carta d’identità elettronica, salvo per le fototessere (che devono essere tre uguali e recenti) e per i costi (5,50 euro per rilascio o rinnovo alla scadenza o a seguito furto; 5,50 euro per rilascio in caso di smarrimento o deterioramento prima della naturale scadenza del documento).
I cittadini italiani residenti all’estero possono chiedere il rinnovo della carta d’identità:
• al Consolato italiano di riferimento;
• al Comune di iscrizione Aire, muniti della carta di identità italiana in prossimità di scadenza, se residenti in un paese della Comunità Europea (UE), o di passaporto italiano in corso di validità o di passaporto estero in corso di validità più attestazione consolare di possesso della cittadinanza italiana, se residenti in paesi extra UE. Tutti i predetti documenti devono essere esibiti in originale.

Possibiltà di esprimersi sulla donazione di organi e tessuti

La procedura di emissione della nuova C.I.E. prevede anche la facolà, per il cittadino maggiorenne, di indicare in modo esplicito il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte, sottoscrivendo una dichiarazione che sarà inviata al Sistema Informativo Trapianti nazionale (S.I.T.).
Tale volontà potrà essere successivamente modificata presso gli uffici comunali al rinnovo della carta d’identità elettronica stessa, oppure, in qualsiasi altro momento, presso l’ATS di riferimento. Per approfondire il contenuto, il significato, le possibili motivazioni e l’utilizzo dell'assenso, diniego o astensione da tale dichiarazione, si veda il seguente link: 
Centro Nazionale Trapianti - come donare
Il consenso alla donazione di organi e tessuti é gratuito e non comporta l’obbligo o la necessità di iscriversi ad Enti od associazioni.

Dove e quando

Ufficio Anagrafe
Corso Umberto I
Tel. 0963/76065
Email: 
comunedivallelonga.comun@tin.it

 

 

 

 

 

 

 

Per rilascio carta d’identità elettronica
Orario di apertura al pubblico, con accesso tramite prenotazione: dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 11.30, giovedi dalle 16:00 alle 17:30.

Per rilascio carta d’identità cartacea in casi di reale e documentata urgenza

Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12:00.

 

La Basilica

    bas

RSS di - ANSA.it

Titolo


 

Comune di Vallelonga Provincia di Vibo Valentia

P.IVA 00324460799

Telefono. 0963 - 76065

Fax. 0963 - 776805

Email. comunedivallelonga.comun@tin.it

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.156 secondi
Powered by Asmenet Calabria